Nuovo accordo per le rinnovabili made in Italy

GSE e Confindustria hanno firmato un nuovo accordo con l’obiettivo di sostenere il mercato delle rinnovabili “made in Italy” e aiutare gli operatori a rafforzare la loro posizione anche sui mercati esteri.

L’intesa nasce dal reciproco interesse a valorizzare le eccellenze italiane del settore e rafforzare la loro competitività tecnologica e commerciale. Le sinergie tra i due organismi, inoltre, prevedono la condivisione di informazioni utili relative alla crescita industriale e occupazionale nel settore della green economy. Proprio per misurare sulla base di numeri reali il Sistema Italia, di recente il GSE, sotto indicazione del Ministero dello Sviluppo Economico, ha istituito Corrente, portale ad adesione volontaria aperto a tutti gli operatori del settore. Attraverso il protocollo d’intesa siglato oggi, Confindustria, attraverso Corrente, rafforza gli strumenti tesi a promuovere la presenza degli operatori italiani sui mercati nazionali e internazionali per aiutarli a cogliere nuove opportunità di business attraverso la pubblicizzazione di bandi internazionali, l’analisi dei mercati esteri, lo sviluppo di partnership, la promozione del know how italiano. La collaborazione avviata con Confindustria, fondamentale per fornire un ulteriore e significativo supporto all’industria italiana delle rinnovabili. Con investimenti adeguati e con uno sfruttamento medio delle opportunità nel comparto delle fonti rinnovabili l’Italia può diventare un paese leader dal punto di vista tecnologico, esportando alcuni dei sistemi di produzione del settore delle rinnovabili. Il target di sviluppo delle energie rinnovabili al 2020 – ha dichiarato il Prof. Giampaolo Galli, Direttore Generale di Confindustria – può rappresentare un’importante opportunità di crescita economica, purchè sia accompagnata dalla creazione di un tessuto industriale che operi sull’intera filiera del comparto.

Perciò è fondamentale fornire alle imprese italiane un quadro normativo stabile e soprattutto chiaro. In tal senso portali di comunicazione diretta rappresentano uno strumento prezioso per aiutare le nostre imprese a pianificare gli investimenti, innalzare lo standard di innovazione tecnologica ed essere così presenti sui nuovi mercati.

Condividi

www.agi.it

Energia, ambiente e risorse naturali
Register New Account
Reset Password
Compare items () compare