Multe salate ai grandi operatori del settore energia

L’authority dell’energia contesta scarsa trasparenza ai grandi dell’energia: Eni, Enel, Edison, Sorgenia e Hera. I maggiori gruppi di produzione e commercializzazione dell’energia operanti in Italia sono stati multati dell’Authority per informazioni poco chiare verso i clienti – cittadini e imprese- .

Al termine di una serie di istruttorie formali passa ai fatti, distribuendo una serie di multe piuttosto pesanti per mancata trasparenza nelle bollette riguardo a conguagli, tasse, oneri supplementari, anticipi per consentire al cliente finale di avere una visione chiara di come vengono distribuiti i proventi di quello che è chiamato a pagare e della composizione delle voci. Le violazioni riguardano soprattutto le norme dell’Autorità relative all’obbligo degli esercenti di riportare in bolletta un quadro sintetico con le informazioni di immediata leggibilità da parte del cliente, ma anche un quadro dettagliato dei corrispettivi redatto secondo gli schemi dettati dal Regolatore. A nulla sono valse le giustificazioni di alcune imprese poiché l’Authority afferma che il principale mezzo di comunicazione che ha l’operatore di settore con i clienti finali è la bolletta e in un mercato liberalizzato è il primo strumento per valutare la convenienza delle offerte.

Condividi

Torna alla home

Energia, ambiente e risorse naturali
Register New Account
Reset Password
Compare items () compare