L’integrazione architettonica del fotovoltaico. Premiati tre progetti “made in italy”

Sono stati premiati i vincitori del concorso “Tecnologie solari e qualità del progetto: l’integrazione del fotovoltaico in architettura” promosso dal Gestore dei Servizi Energetici (Gse) e dalla Direzione Generale per il Paesaggio, Belle Arti e Architettura del Ministero per i beni Culturali (Pabaac). Nella cornice della Fondazione MAXXI a Roma, il premio è stato assegnato ai tre migliori progetti di integrazione delle energie rinnovabili (fotovoltaico) in architettura.

Una struttura ricettiva a San Martino di Badia, un’abitazione privata a Pordenone e la Cittadella delle imprese sede della Camera di Commercio di Taranto. l premio rientra in un protocollo d’intesa siglato tra il Gse e Pabaac per promuovere le sinergie tra architettura e le rinnovabili. Il progetto vincitore riguarda una piccola struttura turistica inserita nel complesso sciistico di Pian de Corones:’Abbiamo realizzato una copertura con lastre di vetro temprato e inserito all’interno le celle fotovoltaiche – spiega il progettista Matteo Ruzza – con un’autoproduzione di energia elettrica di 9mila kw all’anno’. Per il prossimo anno, Gse, Pabaac e il Maxxi hanno Annunciato un Concorso di idee rivolto all’architettura bio. ”Bisogna puntare sempre di più sull’architettura sostenibile”, dichiara l’architetto Cinzia Abbate, responsabile scientifico del premio Gse e Mininistero Beni culturali che oggi ha ‘incoronato’ i tre progetti italiani legati al fotovoltaico. Il premio è stato finanziato dal secondo Conto Energia Gse:”Un progetto che ha visto 1.467 megawatt di energia prodotti dal fotovoltaico – sottolinea Abbate – e che registra come il 62% di energia fotovoltaica venga proprio dall’architettura sostenibile’. In quest’ottica, si inserisce il Concorso di Idee lanciato da Gse-Beni Culturali-Maxxi, il cui bando uscira’ il prossimo anno e che intende sollecitare l’industria di settore, gli istituti di ricerca e i professionisti a investire nella ricerca progettuale per migliorare l’efficienza energetica. Oltre ai tre premi conferiti , anche 6 menzioni tra le quali figura la nuova Fiera di Roma.

Il GSE, la Direzione Generale PABAAC e la Fondazione MAXXI stanno lavorando ad una nuova sfida, rivolta ad imprese, università e professionisti. Si lavorerà per progettare, ma anche realizzare, nuovi componenti fotovoltaici all’avanguardia, efficienti e adeguati al paesaggio in cui vengono inseriti.

Condividi

www.ansa.it

Torna alla Home

Energia, ambiente e risorse naturali
Register New Account
Reset Password
Compare items () compare