La via italiana alla green economy: il progetto Terni Green

Grande successo a Milano per la presentazione del  progetto di Terni Green, nuova società “sorella minore”  di Terni  Energia. Il progetto Terni Green nasce per  riconvertire il polo dismesso di Terni Industrie Chimiche in un vero polo nazionale dell’industria ambientale e della green economy.

Il passaggio di proprietà dell’azienda chimica da Yara Italia a T.E.R.N.I. Research, assicura la continuità dell’attività industriale, in un settore produttivo diverso che intende salvaguardare l’attuale livello occupazionale nonchè valorizzare le risorse attualmente impiegate presso lo stabilimento di Nera Montoro. Terni Reasearch  conferma in questo modo la propria intenzione di rinnovare i contenuti industriali di uno stabilimento storico nell’ambito dell’attività produttiva del territorio, operando in direzione di un progetto ambizioso dal punto di vista della responsabilità sociale e della sostenibilità ambientale sulla via della green economy.  Terni  Green, attraverso l’opera di riconversione industriale del sito vuole creare un polo nazionale delle energie rinnovabili in nel cuore della verde Umbria, in un’area che, per ubicazione, dimensione e servizi, risponde alle esigenze di sviluppo industriale in modo adeguato e completo. Si  capisce in questo modo come le dinamiche del settore “verde”, prima marginali e trascurabili, tipiche di un settore di nicchia, stiano diventando un volano in grado di contribuire in maniera significativa allo sviluppo sia locale che globale. Le attività produttive che realizzerà il sito di Nera Montoro avverranno in settori diversi rispetto a quelli in cui operava la Yara; esse saranno concentrate principalmente su  tecnologie e prodotti nel campo delle energie pulite e rinnovabili, puntando in questoo modo sulla “Green Economy” e sullo sviluppo di nuovi progetti in questo settore.

Condividi

Energia, ambiente e risorse naturali
Register New Account
Reset Password
Compare items () compare