In linea con l’Europa per la sfida della legalità e della sostenibilità

350000 tonnellate di politilene captate sul territorio nazionale e sottratto alle discariche! È questo il dato più evidente che emerge dall’attività 2010 del Consorzio Polieco (Consorzio per il riciclaggio dei Rifiuti dei Beni a base di politilene). Claudia Silvestrini – Direttore del consorzio – spiega che è un ottimo risultato soprattutto se si considera la profonda crisi economica che ha fatto sentire i suoi effetti negativi anche sul comparto del riciclo, favorendo i consumi di materia prima vergine.

Il risultato raggiunto è tanto più significativo se si considera il quadro normativo nel merito della gestione dei rifiuti in continua evoluzione da anni e una dinamica economica che cambia le regole del gioco, e con questo si fa riferimento ai traffici illeciti di materiali. Enrico Bobbio – presidente di Polieco – dichiara che “quello del riciclo è un settore che non può non essere approccio senza impulso etico, fortemente, fortemente legato alla legalità ed a una visione economica della gestione dei rifiuti, quali materie prime del futuro”. “Consci della realtà del futuro” continua il Presidente “dobbiamo favorire al massimo il riciclo dei materiali in prossimità dei luoghi di produzione, dialogando parallelamente in maniera costruttiva e con le realtà imprenditoriali estere che dimostrino competenza e affidabilità per ricevere materiali da riciclare e che siano in grado di certificare il proprio operato a favore della green economy”.

Fonte: La Nuova Ecologia

Torna alla Home

Condividi

Energia, ambiente e risorse naturali
Register New Account
Reset Password
Compare items () compare