In arrivo il piano europeo sull’efficienza energetica

All’inizio del 2011 verra’ presentato ufficialmente il nuovo piano europeo sull’efficienza energetica. È necessario, nella visione delle istituzioni europee, che l’obiettivo del risparmio energetico diventi condiviso e condivisibile dai cittadini. Dato che nelle abitazioni si concentra il 40% dei consumi , i cittadini sono coinvolti in prima persona nelle misure, nelle strategie e nei piani nazionali e locali mirati a ridurre gli sprechi. Tutti i settori sono chiamati ad avere una maggiore sensibilità sul tema del risparmio energetico, dal settore dell’edilizia, a quello abitativo privato, a quello pubblico, ma anche a quello dei trasporto.

È per questo che il piano europeo prevede di mettere a punto una rete di accordi con autorita’ e poteri locali, che potranno coinvolgere anche un altro pubblico cui si indirizzera’ il programma, cioè quello delle piccole e medie imprese, le quali comprendono sempre più la valenza economica di integrare nei loro piani di sviluppo del business la maggiore attenzione alla riduzione degli sprechi e all’ inserimento di fattori di innovazione ed efficienza.

Per enti, utenze private, cosi’ come le piccole e medie aziende verranno dunque studiate oltre che misure di incoraggiamento ed incentivazione, campagne di sensibilizzazione che riguarderanno l’efficienza, le misure per combattere la dispersione oltre che strategie ”dedicate” al miglioramento dei trasporti, altro fronte cruciale delle battaglie del risparmio come di quella contro il cambiamento climatico.

Condividi

www.ansa.it

Torna alla Home

Energia, ambiente e risorse naturali
Register New Account
Reset Password
Compare items () compare