Gas di Scisto: saranno i singoli Stati UE a decidere

gas di scisto shale gas

Gas di scisto: risorsa o problema?

Anche l’Unione Europea apre al gas di scisto (shale gas) come strada per diventare energeticamente più autonoma. E’ questa l’indicazione emersa da Bruxelles e che verrà presentata nell’ambitop del pacchetto clima, energia e industria nei prossimi giorni. Cosa significa in pratica questa direttiva sul gas di scisto. Saranno i singoli Stati dell’Unione a decidere se sfruttare o meno il gas di scisto, nel rispetto però di alcuni principi base necessari alla tutela ambientale e saranno comunque controllati dall’esecutivo della UE per 18 mesi dall’inizio di tale attività. La bozza del testo presentata prevede infatti che prima di concedere l’autorizzazione dovrà essere fatta una valutazione strategica ambientale che dovrà definire se l’area di intervento permette uno sfruttamento sicuro del gas di scisto o “shale gas” estratto tramite il metodo cosiddetto del fracking. Essendo una tecnica abbastanza invasiva dovrà essere informata la popolazione sulla procedura in essere e questo creerà indubbiamente tutta una serie di rivolte popolari in quanto nessuno vorrà che vengano fatte nel proprio territorio. Il dibattito su questo tema è sempre molto caldo, soprattutto perché alcuni sostengono che tale sistema può essere anche all’origine di smottamento e movimenti sismici, anche se gli studi a riguardo dimostrano che ciò non può accadere. Inoltre si potrebbero sprigionare delle emissioni di gas in aria che se non controllate potrebbero generare delle vere e proprie nubi di Co2. Molti Stati membri hanno spinto affinché, di fatto, la responsabilità resti nelle loro mani e in quella delle società energetiche. Anche perché diversi stati hanno già vietato le esplorazioni di shale gas, come per esempio la Francia, mentre altri sono già partiti come Gran Bretagna, Polonia e Danimarca. Nella migliore delle ipotesi, comunque lo sfruttamento del gas di scisto in Europa “potrebbe essere in grado di rispondere al 10% della domanda di gas europea entro il 2035”, mentre l’impatto sui prezzi “sarebbe verosimilmente moderato”. La prima produzione commerciale di gas di scisto, prevede la Commissione, potrebbe cominciare già nel 2015.

[alert style=”white”] Prezzi Stufe a Pellet [/alert] [RSSImport display=”5″ feedurl=”http://store.energiafocus.it/negozio/categoria-prodotto/energia-da-biomassa/stufe-a-pellet/feed”] [alert style=”white”] [/alert]

Energia, ambiente e risorse naturali
Register New Account
Reset Password
Compare items () compare