Fotovoltaico, costo italiano si abbassa e pareggia le convenzionali

Nel 2010 per entità d’investimenti nelle fonti alternative superati solo da Cina, Germania e Stati Uniti. E al sud per produrre un kWh con il solare si spende tanto quanto per un kWh convenzionale. La si definisce ‘grid parity’ e il concetto designa l’insieme di condizioni economiche per cui finalmente il costo del kWh fotovoltaico o frutto di altra fonte rinnovabile coincide con il costo del kWh prodotto da fonti convenzionali, per tutte le categorie di utenti e per tutte le fasce orarie.

Ebbene, grazie anche al sistema d’incentivazione questo risultato non solo simbolico sarebbe stato raggiunto in Italia, in particolare al sud e nelle regioni in cui i raggi del sole sono più forti e durano più a lungo, nel corso del 2010. E’ questo uno dei contenuti chiave del rapporto pubblicato dal Pew charitable trust. Secondo lo studio gli investimenti globali sulle energie rinnovabili hanno raggiunto nel 2010 quota 243 miliardi di dollari. Europa protagonista, visto che nel Vecchio Continente sono stati investiti 94,4 miliardi di dollari.

La Cina si conferma la nazione leader con 54,4 miliardi di dollari di investimenti e con una crescita del 39% rispetto al 2009. Al secondo posto la Germania che ha investito 41,2 miliardi di dollari, con un incremento del 100% rispetto al 2009, sul podio salgono anche gli Stati Uniti che spendono 34 miliardi di dollari. L’Italia, con investimenti per un ammontare complessivo di 13,9 miliardi di dollari, passa dall’ottava alla quarta posizione.

Nel nostro Paese sono il solare (6,47 miliardi) e l’eolico (3,38 miliardi) a fare la parte del leone e ad avvantaggiarsi di una crescita che rispetto al 2009 è stata del 124%. Come andrà nel 2011? E’ praticamente impossibile dirlo, considerata l’incertezza sul nuovo riguardante gli incentivi. In un arco temporale più ampio, di qui al 2020, Pew Charitable Trusts prevede tre scenari possibili nella Ue. Ebbene, nel meno favorevole gli investimenti nelle fonti rinnovabili sono stimati a 592 miliardi di dollari, di cui ben 68 i miliardi italiani.

Fonte: Go Green

Condividi Torna alla Home

Energia, ambiente e risorse naturali
Register New Account
Reset Password
Compare items () compare