Turisti per cave: ecosostenibilità nell’industria estrattiva

Si intitola Turisti per cave l’iniziativa promossa dal Coordinamento Cave Bergamasche, in collaborazione con ANEPLA (Associazione Nazionale Estrattori Produttori Lapidei ed Affini), Confindustria Bergamo e Camera di Commercio di Bergamo che si è tenuto lo scorso 28 maggio. Obiettivo dell’evento, il primo di una serie in programma, è stato aprire le porte di una cava al grande pubblico, per far conoscere da vicino un settore, quello dell’industria estrattiva, all’avanguardia sotto il profilo tecnologico e della cultura eco-sostenibile, troppo spesso vittima di facili pregiudizi, favorendo il dialogo tra cittadini e imprese del territorio.Durante la giornata, dopo l’inaugurazione ufficiale alla presenza delle autorità locali e dell’Assessore all’Ambiente della Provincia di Bergamo Pietro Romanò,  si sono alternate una serie di visite guidate nell’area di cava, pensate anche per i bambini, che hanno permesso di conoscere le differenti fasi del processo produttivo, dall’escavazione agli impianti di selezione, lavaggio e di produzione del calcestruzzo pre-confezionato;  infine è stato mostrato un esempio di recupero sostenibile delle aree e il nuovo parco fotovoltaico che alimenta la cava con energia pulita. Per gli appassionati è stato possibile  effettuare su prenotazione uno speciale percorso all’insegna della “biodiversità” con la guida di un naturalista, intorno allo specchio d’acqua nato dalla riqualificazione di un’area di cava e oggi diventato oasi faunistica e naturale. Per tutta la giornata sono stati attivi un servizio catering e un servizio navetta; nello Spazio benvenuto i partecipanti hanno potuto conoscere direttamente le quindici cave che hanno aderito al Coordinamento, ed è stato proiettato un video divulgativo delle realtà estrattive del territorio.

Questo appuntamento costituisce la prima presentazione al pubblico del Coordinamento Cave Bergamasche, nato per iniziativa di alcune imprese del settore, che operano con siti estrattivi in provincia di Bergamo, con l’obiettivo di diffondere una conoscenza più autentica del proprio metodo di lavoro e del proprio impegno per uno sviluppo eco-sostenibile, nella convinzione che lavoro e ambiente possano andare d’accordo. Esso segue la pubblicazione del volume Le pietre come risorsa – Le attività di cava in provincia di Bergamo: ambiente, lavoro e territorio.

L’attività estrattiva è infatti spesso nota all’opinione pubblica solo per l’impatto ambientale e rischia di essere oggetto di prese di posizione che nascono dal “sentito dire”. Lo scopo di queste iniziative è invitare le persone a vedere con i propri occhi come avviene il processo, che prevede sempre un’attività di recupero ambientale da attuarsi contestualmente all’attività di escavazione e viene condotto secondo elevati parametri di qualità e sicurezza, nel pieno rispetto delle normative.

La giornata vuole essere anche un’occasione di sensibilizzazione anche sulle ricadute positive del settore per l’economia e la società. Dal punto di vista economico, inerti, pietre e sabbie, impiegati in edilizia e nelle grandi opere viabilistiche, costituiscono una risorsa preziosa per lo sviluppo del territorio, oltre che per l’occupazione. La disponibilità di queste materie prime nel sottosuolo, di cui l’area bergamasca è ricca, va valorizzata, ma anche regolata correttamente per garantire che l’attività di estrazione si accompagni sempre ad un’attenta opera di riqualificazione perché l’ambiente è un bene di tutti: è questo l’obiettivo del Coordinamento Cave, quello di diffondere un approccio eco-sostenibile ed intelligente all’attività estrattiva.

La Nuova Demi Srl costituisce un valido esempio di questo impegno: nell’area di cava di Brembate sono state create nuove zone umide, particolarmente adatte per la vita e la riproduzione di numerose specie animali, che hanno permesso lo sviluppo di una vera e propria oasi naturale, con un ecosistema caratterizzato da una ricca biodiversità.

Al Coordinamento Cave Bergamasche aderiscono le seguenti imprese: CAVA CALISSI Credano, CAVA FRANCESCA Pontirolo Nuovo, CAVA DELL’ISOLA Medolago, CAVA DI PALOSCO Palosco, GIUDICI Rogno, FUMAGALLI EDILIZIA INDUSTRIALIZZATA Pontirolo Nuovo, IMPRESA F.LLI ROTA NODARI Almenno San Bartolomeo, NCT Treviglio, NICEM Casazza, NUOVA DEMI Zanica, OROBICA INERTI Osio Sopra, Sa.Fi Bergamo, SCAVI PESENTI Covo, TECNOSTRADE Treviglio, UNICALCE Brembilla.

Condividi Torna alla Home di Energiafocus

Energia, ambiente e risorse naturali
Register New Account
Reset Password
Compare items () compare