SAURO si presenta: “lo spazzino del mare!”

SAURONato in Italia, brevettato dal Dipartimento della Protezione Civile, è stato testato nel dicembre scorso al Circolo Ufficiali della Marina Militare, a Roma, utilizzando un modello in scala 1:50 (realizzato dal Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Firenze) montato su un modello di nave rimorchiatore della stessa scala, solitamente usato in assistenza alle piattaforme petrolifere. In seguito al test, è stato comprovato come SAURO oltre ad essere di semplice tecnologia, facile installazione e realizzabile con costi contenuti, sia estremamente versatile, non solo, per le capacità di recuperare materiali di diverse dimensioni sia in superficie che in profondità, ma soprattutto, per l’operare nelle più avverse condizioni e con velocità superiori a quelle degli skimmer già in commercio. Difatti, concepito per fronteggiare le problematiche di inquinamento delle acque sia di mari che di oceani conseguenti ai grandi disastri ambientali o connessi alle attività dell’uomo (alluvioni, tsunami, incidenti industriali o altri fenomeni simili) che possono riversare in mare petrolio o rifiuti di ogni genere e dimensioni, ciò che rende ancor più unico SAURO è la capacità di recuperare anche contemporaneamente sia solidi che liquidi, di qualsiasi forma e volume, garantendo bonifiche in tempi rapidi di estese aree marine, operando anche in zone offshore (oceani) con condizioni meteo non consentite ai normali mezzi antinquinamento.

Oggetto dell’accordo che alcuni mesi dopo ha portato la Protezione Civile e la Marina Militare ad unirsi per il suo sviluppo congiunto, S.A.U.R.O, è cresciuto in attenti studi e test guidati dall’obiettivo di poter arrivare a bonificare il Pacific Trash Vortex, l’isola di plastica del Pacifico, dove ormai galleggiano oltre 100 milioni di tonnellate di detriti. Consapevoli degli ormai incalcolabili danni contro l’ecosistema oceanico e dell’importanza di un’azione mirata a riguardo, si registra sempre più necessaria una cultura tutta incentrata sul rispetto dell’ambiente e sulla sua prevenzione. Nei giorni scorsi il progetto Sauro è stato presentato a “Way into the future”, il primo TEDxLuiss, coordinato dal Center for Ethics and Global Politics dell’università Luiss, un evento che è anche una piattaforma mirata ad ispirare e coinvolgere le menti più brillanti nel fornire uno scambio di idee ed informazioni che passando per diversi approcci e nuove tecnologie spazino dai nuovi modelli di business alla scienza.

Se uno skimmer può aiutare a contrastare l’inquinamento in mare, SAURO non può che essere un primo, ed imprescindibile, passo verso il futuro.

Tags:

Energia, ambiente e risorse naturali
Register New Account
Reset Password
Compare items () compare