Carburante dai rifiuti. Il giacimento infinito (o quasi)

biogas (1)Il biometano è un’ottima opportunità per il nostro Paese, sia per aumentare la percentuale di biocarburanti, sia per ridurre la dipendenza dai combustibili fossili. In effetti, il biogas, viene prodotto dagli scarti zootecnici, agroindustriali e dalla lavorazione dei rifiuti organici urbani e, per questo, rappresenta una fonte energetica praticamente inesauribile. Lo confermano i numeri presentati dal Cic (Consorzio italiano compostatori), che mostrano un aumento del 9,5% della raccolta di scarto organico; tale recupero permette di ottenere 1,3 milioni di tonnellate all’anno di compost con un risparmio di 1,4 Mt di CO2. La frazione organica, che è quasi la metà di tutti i rifiuti differenziati in Italia, è importantissima: da essa nasce il compost, un fertilizzante naturale, e da essa si può arrivare alla produzione di un prezioso derivato come il biometano per alimentare i veicoli. Visione confermata anche dal Cib (Consorzio italiano biogas) che spiega come l’Italia sia il terzo produttore al mondo di biogas, dopo Cina e Germania. Il biogas può, inoltre, essere applicato a diversi mercati: energia elettrica, termica, biocarburante e biomateriali.  

Energia, ambiente e risorse naturali
Register New Account
Reset Password
Compare items () compare