Biciclette elettriche e a pedalata assistita: quale differenza?

Biciclette elettriche e a pedalata assistitaParlare di biciclette elettriche in questo periodo è diventato di gran moda, soprattutto pensando alla loro utilità nel periodo estivo. Sia in città che in campagna sono ormai diventate un oggetto obbligatorio, per risparmiare denaro e per godersi il panorama. Ma quali sono le caratteristiche di questi veicoli ecologici. Come prima cosa occorre dire che le biciclette elettriche non sono dei motorini e la loro velocità è modesta. Questa caratteristica rende le bici elettriche utilizzabili da chiunque, anche senza patentino e senza indossare il casco.

Per questo motivo, non si tratta di mezzi di trasporto a tutti gli effetti, ma si parla di veicoli a “pedalata assistita”, anche perché si può utilizzare come una bicicletta normale.

La bicicletta elettrica è un mezzo ottimo per chiunque anche perché permette contemporaneamente di raggiungere più risultati: risparmiare denaro, superare il problema del traffico di città, rendere un servizio all’ambiente e fare del bene al proprio cuore con un minimo di sforzo sportivo.

Per essere considerate come “a norma di legge” e venire quindi considerate sotto ogni punto di vista come equiparabili a biciclette tradizionali, i modelli devono possedere il famoso “Pas System” cioè il sistema di pedalata assistita (facilitata dal motore elettrico).

Ci sono due macrocategorie di biciclette: quelle con sistema di accelerazione e quelle a pedalata assistita.

La bicicletta elettrica che possiede il sistema di accelerazione, ha un motore elettrico che viene azionato da una leva acceleratrice, spesso posta sul manubrio, e che permette l’accelerazione indipendentemente dall’uso di pedali. Questo tipo di mezzo non è propriamente una bici elettrica ma rientra nella categoria dei “motorini elettrici”, e come tali sono oggetto di immatricolazione, omologazione, targa, assicurazione, indosso del casco e tutte le operazioni da svolgere in caso di veicoli a motore

La bicicletta elettrica a pedalata assistita presenta invece una struttura molto diversa: infatti dispone di una centralina elettronica intelligente che capisce quando il guidatore sta impiegando i pedali e quando no, e aziona il motore elettrico solamente nel caso in cui i pedali risultino in movimento.

Quindi non c’è una sostituzione in toto della pedalata con il motore. Nella pratica, basta fare una pedalata ogni tanto per tenere attiva la bicicletta elettrica ed il suo motore.

E non occorre immatricolarle.

Energia, ambiente e risorse naturali
Register New Account
Reset Password
Compare items () compare