A proposito di mobilità sostenibile: il programma Civitas Move

La mobilità sostenibile è un sistema di mobilità urbana in grado di conciliare il diritto alla mobilità dei cittadini con l’esigenza di ridurre l’inquinamento e le esternalità negative, quali le emissioni di gas serra, lo smog, l’inquinamento acustico, la congestione del traffico urbano e l’incidentalità.

La mobilità sostenibile in Italia vanta una base legislativa: essa è stata introdotta con il Decreto Interministeriale Mobilità Sostenibile nelle Aree Urbane del 27/03/1998. La normativa non ha però raggiunto i risultati sperati poiché molti sono i problemi relativi alla mobilità che sono stati spesso demandati alle amministrazioni locali, senza un vero e proprio piano di intervento a livello nazionale e sovranazionale.

Per questo nasce il programma europeo ‘Civitas Move, Sustainable surface transport – strategie di trasporto urbano sostenibile” nel quale la Commissione Europea ha stanziato 18 milioni di euro per finanziare progetti nell’ambito della mobilità sostenibile. Si tratta di un programma di cooperazione finalizzato a sostenere iniziative e azioni di sviluppo del trasporto urbano sostenibile secondo i principi e le linee direttrici del Settimo Programma Quadro della Ricerca. Il progetto prevede azioni su diverse aree. La prima area interessata e’ quella della progettazione e dello sviluppo di azioni generali innovative per un trasporto sostenibile (progetti integrati su larga scala). La seconda area prevede la progettazione di azioni di supporto per il coordinamento, la diffusione e la valutazione (azioni di coordinamento).

Anche se attualmente gli interventi di mobilità sostenibile possono considerarsi numerosi, a partire dal trasporto pubblico, al pedaggio urbano, al car pooling, al park pricing, al car sharing e molti altri, siamo ancora alla fase sperimentale: molto resta ancora da fare.

Condividi Torna alla home

Energia, ambiente e risorse naturali
Register New Account
Reset Password
Compare items () compare