Regno Unito fuori dal carbone entro il 2025; l’Italia farà lo stesso?

giustaEntro il 2025 il Regno Unito smetterà di utilizzare il carbone. Questo è l’obiettivo fissato da Amber Rudd, ministro inglese per l’Energia e il Clima, che sottolinea come sia primario per il governo britannico rispettare un piano d’azione volto a garantire al Paese la decarbonizzazione e la sicurezza energetica. Il WWF, ma non solo, si augura che l’esempio britannico possa essere seguito da altre nazioni europee, come l’Italia, che si era già resa ampiamente disponibile al graduale abbandono del carbone proprio durante l’incontro dello scorso giugno tra gli Stati Generali per il Clima. Il WWF rimarca e specifica che l’Italia non ha alcun bisogno dell’energia prodotta con il carbone, avendo una sovrabbondanza di offerta per la produzione di energia elettrica (circa 121,9 GW) a fronte di un massimo picco di domanda di meno della metà (59,126 GW). La cessazione dell’attività degli impianti a carbone consentirà un maggiore utilizzo delle energie rinnovabili e un conseguente giovamento per l’ambiente e la salute dei cittadini.

Energia, ambiente e risorse naturali
Register New Account
Reset Password
Compare items () compare