Zero Emission Building: la casa 100% autosufficiente

zeroLe abitazioni del futuro potrebbero diventare delle piccole centrali elettriche, in grado di generare oltre il 100% del fabbisogno di elettricità senza emettere CO2. Il progetto che più si è avvicinato a questo target è la casa a zero emissioni 100% autosufficiente progettata dallo studio di architettura norvegese Snøhetta, grazie alla partnership siglata con la SINTEF, Brødrene Dahl e Optimera. Lo Zero Emission Building è stato costruito nella città di Larvik e non solo riesce a produrre più elettricità di quella necessaria a coprire i consumi domestici, ma compensa anche le emissioni generate dal processo produttivo delle materie prime utilizzate per la fabbricazione dell’edificio e quelle dell’energia necessaria a coprire le varie fasi della costruzione. L’abitazione, costruita in plastica e cemento, è dotata di pannelli fotovoltaici e di un impianto solare termico, mentre il riscaldamento dei locali avviene anche grazie a un impianto geotermico. L’edificio sfrutta i principi dell’edilizia passiva e limita ogni tipo di spreco di risorse naturali ed energetiche, grazie all’uso di: avanzate tecniche per l’isolamento termico e l’efficienza energetica; sistemi per la raccolta e il riciclo dell’acqua piovana; collettori solari e a finestre isolanti che evitano la dispersione di calore ed energia.

Energia, ambiente e risorse naturali
Register New Account
Reset Password
Compare items () compare