Migliore qualità dell’aria: il mattone che filtra l’inquinamento

breathe-brick-air-filter-640x0Pensare che l’aria interna sia priva di contaminazione è un grave errore, da qui nasce l’idea di un mattone capace di filtrare l’inquinamento e proteggerci passivamente tra le pareti domestiche. Pareti, pavimenti e l’arredo, infatti, assorbono e intrappolano in misura maggiore gli stessi agenti inquinanti presenti all’esterno. Questi si presentano sotto forma di gas, goccioline e particelle (benzene, monossido di carbonio, ossido d’azoto, ozono, metalli pesanti) che vanno ad intaccare la composizione naturale dell’aria compromettendone qualità e salubrità. A questo inquinamento esterno (o outdoor) si aggiunge quello domestico (inquinamento indoor), frutto della somma tra le sostanze nocive provenienti dall’esterno e quelle derivanti da processi di combustione (stufe, fornelli); prodotti chimici per la casa (solventi, vernici); batteri che si annidano nei tessuti; fumo di sigaretta; uso di computer e stampanti; e tanto altro ancora. Queste forme di inquinamento risultano tra i principali fattori di rischio di malattie cardiovascolari e respiratorie. Carmen Trudell, assistente professore di architettura al Cal Poly, California Polytechinc State University, Contea di San Luis Obispo, da anni conduce ricerche sulla qualità dell’aria; la ricercatrice giunge all’ideazione di un componente edilizio in grado di rappresentare un sistema passivo di filtrazione in grado di funzionare senza energia elettrica, per consentirne l’uso nei Paesi in via di sviluppo: si tratta di un mattone in calcestruzzo poroso, dalla superficie sfaccettata, per indirizzare il flusso dell’aria nel sistema di ventilazione, con una cavità all’interno, per l’inserimento della struttura in acciaio. La parete di un edificio composta da questi mattoni speciali è formata da uno strato interno, che fornisce l’isolamento standard, e da un doppio strato di breathe bricks, che crea una innovata parete ventilata. Al centro della doppia parete, si crea un circolo di filtrazione che separa le particelle inquinanti pesanti dell’aria, raccogliendole in una tramoggia rimovibile posta alla base del muro, da pulire regolarmente. I test effettuati hanno dimostrato che, attraverso questi mattoni, è possibile filtrare il 30% di polveri sottili (come fumo o inquinanti atmosferici) e il 100% di particelle grossolane (come la polvere). Grazie a questi accorgimenti le nostre abitazioni diventano molto più confortevoli, salutari e forniscono la sensazione di vivere all’interno di case ecologiche  

Energia, ambiente e risorse naturali
Register New Account
Reset Password
Compare items () compare