GRAB: la greenway più lunga del mondo immersa nelle meraviglie capitoline

grabUna consonante in più al quotidiano e odiato GRA e due ruote in meno per tutti coloro che amano godersi l’unicità delle bellezze naturali e storiche della nostra capitale, facendo a meno dei motori.

Nato dall’idea di un team di volontari per i cittadini desiderosi di vivere la città di Roma senza automobile, il progetto per la realizzazione di un anello ciclopedonale di 44,2 km tutto interno al territorio capitolino è stato accolto con gran successo dalle numerose e importanti figure istituzionali presenti all’incontro svoltosi lo scorso venerdì 8 maggio presso l’ex Cartiera latina nel Parco dell’Appia antica.

Il progetto per il raccordo anulare dedicato solo alle biciclette e alle bici elettriche, come han spiegato i coordinatori (Alberto Fiorillo di Legambiente e Marco Pierfranceschi di VeloLove), ripercorrerebbe la famosa strada di 2300 anni fa, l’Appia Antica, arrivando alle architetture contemporanee del Maxxi di Zaha Hadid e alla street art del Quadraro e di Torpignattara unendo tra loro Colosseo, Circo Massimo, Caracalla, San Pietro e Vaticano, Gnam, parchi e paesaggi agrari eccezionali e inaspettati (Caffarella e Acquedotti), ville storiche (Villa Ada, Villa Borghese, Villa Gordiani), i percorsi fluviali di Tevere, Aniene e Almone incrociando in più punti diverse stazioni ferroviarie, le linee A e B della metropolitana e anche la futura linea C.

Poco più di un’ora per arrivare dalla periferia al centro, da est a ovest (da Montesacro all’Isola Tiberina ad esempio) o da nord a sud (dalla Salaria alla Piramide), senza incrociare automobili.

Un’ennesima risposta green alle problematiche dell’inquinamento, della mobilità, della logistica, del benessere e della vita quotidiana che racchiude in sé immense opportunità per la città, per i suoi abitanti, per i turisti e per l’intero territorio Italiano nell’eco della sostenibilità.

Un valore aggiunto dagli indecifrabili vantaggi che presenta una cosa ancor più incredibile, ovvero che: l’80,3% del tragitto individuato è già pronto e pedalabile in tutta sicurezza! Servirà lavorare sul restante 19,7% che si snoda tra strade a bassa e alta intensità di traffico, per poter davvero dire Addio ad opere mastodontiche e lunghi tempi d’attesa e dare un welcome ad una sostenibilità a tutto tondo.

A sette mesi dall’apertura ufficiale del Giubileo potrebbe ben realizzarsi Il sogno di accordare il must di urban green way più lunga al mondo ad una delle città più belle del mondo, sposando bene l’obiettivo del Grab di liberare la Capitale da quel 55esimo posto nella classifica delle città più ciclabili d’Italia.

Nell’attesa di vedere il coronamento di tale progetto, l’appuntamento è per domenica 17 maggio quando il Grab verrà aperto alla città di Roma con tre GraBike, alla scoperta di questa ciclovia, organizzate da VeloLove in collaborazione con Parco Regionale dell’Appia Antica e Legambiente.

Energia, ambiente e risorse naturali
Register New Account
Reset Password
Compare items () compare