Energia dalle potature del verde urbano

Energia dalle potature verde urbanoSi è conclusa ieri la battaglia della Federazione italiana produttori di energia da fonti rinnovabili, riguardo le potature del verde urbano.

Nella lettera ricevuta dalla Direzione generale per i rifiuti e l’inquinamento del ministero dell’Ambiente è stato, infatti, annunciato il cambio di rotta riguardo gli sfalci urbani: non più considerati rifiuto ma nuova risorsa!

D’ora in poi, il legno derivante dalle potature di alberi e piante di parchi e viali potrà trasformarsi in materia prima e le amministrazioni comunali potranno dire addio ai notevoli costi di smaltimento finora sostenuti. Ma la grande notizia porta con sé un tassello ancor più notevole, in quanto, non solo, tale materiale non essendo più considerato rifiuto non dovrà essere smaltito, ma, potrà essere utilizzato come combustibile per produrre energia.

Dunque, il Comune, invece di spendere dai 5 ai 7 euro al quintale per lo smaltimento, potrebbe recuperare 2-3 euro al quintale conferendolo alle centrali di teleriscaldamento e producendo calore.

Da limite a possibilità, questo è il green!

 

Tags:

Energia, ambiente e risorse naturali
Register New Account
Reset Password
Compare items () compare